News

News

In aumento il gettito delle imposte dirette

08 Aprile 2015 | di La Redazione

Bollettino delle entrate tributarie gennaio–febbraio 2015.pdf

Imposte dirette

Dal Dipartimento delle Finanze arriva l'analisi relativa al periodo gennaio - febbraio 2015 sulle entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza. Quella giuridica decresce dello 0,8%, per effetto delle imposte indirette (- 4,7%) e dell’aumento delle imposte dirette (+ 1,9%).

Leggi dopo

IRAP, deducibilità della componente lavoro anche per le utilities

07 Aprile 2015 | di La Redazione

IRAP

Con la Circolare n. 7/2015, l'Associazione delle società italiane per azioni ha illustrato le novità sulla disciplina IRAP introdotte dalla Legge di Stabilità 2015, soffermandosi, tra l'altro, sui soggetti che possono beneficiare della nuova deduzione della componente lavoro dalla base imponibile, con particolare riferimento alle imprese che operano “a concessione o a tariffa” (c.d. utilities).

Leggi dopo

Estinzione società: le norme del Decreto Semplificazioni non sono retroattive

07 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 2 aprile 2015, n. 6743

Riscossione coattiva

Con la sentenza n. 6743/2015, la Corte di Cassazione precisa il contenuto della disposizione del D.Lgs. 175/2014 che posticipa di cinque anni gli effetti dell’estinzione della società ai fini della validità e dell’efficacia degli atti di liquidazione, accertamento, contenzioso e riscossione di tributi, contributi, sanzioni e interessi.

Leggi dopo

Emendabilità della dichiarazione, in giudizio non c’è limite di tempo

07 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI, 1 aprile 2015, n. 6665

Termini di accertamento

Davanti alle Commissioni, il contribuente può opporsi alla maggiore pretesa dell’Amministrazione, scaturente da errori commessi nella dichiarazione, indipendentemente dal termine previsto dall’art. 2, comma 8, D.P.R. n. 600/73. Lo afferma la Cassazione nella sentenza n. 6665/2015.

Leggi dopo

Credito d'imposta per le Zone Franche Urbane, nessun limite alle compensazioni

07 Aprile 2015 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate, Risoluzione 3 aprile 2015, n. 36_E.pdf

Compensazioni

L'Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 36/E del 3 aprile 2015, ha chiarito che alle compensazioni effettuate, mediante modello F24, per fruire delle agevolazioni fiscali e contributive riconosciute alle micro e piccole imprese operanti nelle Zone Franche Urbane, non si applicano né l’obbligo di apposizione del visto di conformità, né il divieto di compensazione in presenza di ruoli scaduti, né i limiti d'importo previsti in via generale (700 mila euro) o per i crediti agevolativi indicati nel quadro RU (250 mila euro).

Leggi dopo

Definizione agevolata solo sull’intero e non sulle singole sanzioni

03 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 31 marzo 2015, n. 6531

Avviso di accertamento

La Sezione Tributaria di Cassazione, con la sentenza n. 6531/2015, nega l’ammissibilità della definizione agevolata nel caso in cui vengano definite soltanto alcune delle violazioni commesse e non la sanzione unica irrogata.

Leggi dopo

Quote sociali, l'imposta è dovuta su ogni singola cessione

03 Aprile 2015 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate, Risoluzione 2 aprile 2015, n. 35/E

Imposta di registro

Richiamando l'orientamento della giurisprudenza di legittimità, nonché precedenti documenti di prassi, l'Agenzia delle Entrate, nella Risoluzione n. 35/E pubblicata ieri, ha chiarito che le cessioni di quote sociali verso uno o più cessionari, benché contenute in un unico documento, conservano autonoma rilevanza giuridica ai fini dell’applicazione dell’imposta di registro.

Leggi dopo

Nuove black lists, Singapore diventa white

02 Aprile 2015 | di La Redazione

Black list

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha firmato i decreti di modifica delle black lists sulla "indeducibilità dei costi" e sulle “Controlled Foreign Companies (CFC)”. Con il Comunicato stampa n. 77, diffuso ieri, sono state pubblicate le nuove liste.

Leggi dopo

Firmato accordo Italia - Santa Sede, via allo scambio di informazioni fiscali

02 Aprile 2015 | di La Redazione

Modello di convenzione OCSE.pdf

Paradisi fiscali

Con nota diramata ieri, il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha reso noto l'avvenuta firma di una Convenzione in materia fiscale tra la Santa Sede e l’Italia. Con l'entrata in vigore dell'Accordo alcuni soggetti fiscalmente residenti in Italia che detengono attività finanziarie nella Santa Sede potranno regolarizzare dette attività con gli stessi effetti previsti dalla Legge n. 186/2014 (voluntary disclosure).

Leggi dopo

Le particolari condizioni salvano il contribuente

01 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 27 marzo 2015, n. 6230

Accertamento da studi di settore

Territorialità e localizzazione dell’impresa sono elementi che se, avanzati dal contribuente e non “superati” dall’Amministrazione con contrapposti argomenti, determinano l’illegittimità dell’accertamento fondato sugli studi di settore. Questo il contenuto della sentenza di Cassazione n. 6230/2015.

Leggi dopo

Pagine