News

News

Intermediazione: esenti da IVA anche i servizi accessori

10 Luglio 2018 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib.

IVA

I Giudici della Corte di Cassazione, con la pronuncia n. 17836/2018, hanno fornito chiarimenti in tema di intermediazione: trova applicazione l'esenzione da IVA, il contratto con il quale un soggetto italiano si impegna a commercializzare i prodotti di un altro soggetto UE, nella stessa maniera sono esentati dall'imposta anche i servizi accessori.

Leggi dopo

Agenzia delle Entrate-Riscossione non può difendersi con avvocati esterni

10 Luglio 2018 | di Salvatore Labruna

CTP Roma

Equitalia

Il Collegio romano di prime cure considera che, come eccepito dal ricorrente, l’Agenzia delle Entrate-Riscossione – ex art. 11, c. 2, D.Lgs. n. 546/1992, novellato dal D.Lgs. n. 156/2015 – non possa più (a far data dal 1° gennaio 2016 - tunc Equitalia S.p.A.) costituirsi in giudizio a mezzo di un difensore abilitato.

Leggi dopo

Natura privatistica della TIA2: è soggetta ad IVA

25 Giugno 2018 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 20 giugno 2018, n. 16332

Imposte dirette

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 16332/2018, ha affermato la natura privatistica della c.d. TIA2, determinando così la soggezione ad IVA della stessa (a far data dal 30 giugno 2010). Mentre la TIA1 trattandosi di un tributo non è assoggettabile a IVA.

Leggi dopo

Società di riscossione inadempiente: non è del giudice tributario la giurisdizione inerente la pretesa risarcitoria

19 Giugno 2018 | di La Redazione

Cass. civ., sez. un.

Giurisdizione e competenza

Le Sezioni Unite della Corte, con la sentenza n. 16014/2018, hanno affermato che non spetta al giudice tributario la giurisdizione relativa alla verifica dei rapporti di dare e avere tra concessionario della riscossione dei tributi ed ente impositore.

Leggi dopo

Non è stabile organizzazione una sede direzionale in Italia

18 Giugno 2018 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib.

Gruppi di società

L’esistenza in Italia di una sede di direzione di una società straniera non basta a configurare una stabile organizzazione.

Leggi dopo

Rassegna di giurisprudenza di legittimità - maggio 2018

18 Giugno 2018 | di La Redazione

Redditi diversi

Dalla redazione una selezione delle pronunce della Cassazione di maggior interesse depositate nel mese di maggio 2018.

Leggi dopo

Atti contenenti negozi autonomi con parti diverse: ciascuna parte soggetta ad imposta di registro

15 Giugno 2018 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib.

Cessione ramo d'azienda

Con l'ordinanza n. 12909/2018 i Supremi Giudici hanno affermato che negli atti contenenti negozi autonomi con parti diverse, ciascuna parte è tenuta a pagare l'imposta complementare per le convenzioni cui ha partecipato, restando in tal modo affermato l'obbligo di ciascuna parte anche rispetto ad una sola convenzione di un'operazione negoziale complessa.

Leggi dopo

Istituito l’Organo di Formazione dei Giudici Tributari

07 Giugno 2018 | di La Redazione

Poteri istruttori del giudice tributario

Approvata nella giornata di ieri, dal Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria - presieduto da Mario Cavallaro, la delibera di istituzione dell’Organo di Formazione dei Giudici Tributari. A testimoniare l'attenzione che il Consiglio riserva alla formazione dei giudici tributari.

Leggi dopo

Taricco: la Corte costituzionale chiude l'intricato cerchio

04 Giugno 2018 | di La Redazione

Corte cost.

Prescrizione

Il 31 maggio 2018 sono state depositate le motivazioni della sentenza della Corte costituzionale che ha così concluso la c.d. vicenda Taricco. I giudici delle leggi, con ordinanza n. 24 del 2017, avevano disposto il rinvio pregiudiziale alla Corte di giustizia per l’interpretazione relativa al significato da attribuire all’art. 325 T.F.Ue. La Grande Sezione della Corte di giustizia ha riconosciuto che l’obbligo per il giudice nazionale di disapplicare ...

Leggi dopo

Riscossione esattoriale: dalla Consulta un nuovo chiarimento

04 Giugno 2018 | di La Redazione

Corte cost.

Riscossione coattiva

La Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 57, comma 1, lettera a), d.P.R. n. 602/1973 limitatamente alla parte in cui non prevede che, nelle controversie che riguardano gli atti dell’esecuzione forzata tributaria successivi alla notifica della cartella di pagamento o all’avviso di cui all’art. 50 del d.P.R. n. 602/1973, sono ammesse le opposizioni regolate dall’art. 615 c.p.c..

Leggi dopo

Pagine