News

News

Le Sezioni Unite sul dies a quo per il deposito e sull’avviso di ricevimento del ricorso

30 Maggio 2017 | di La Redazione

Cass. civ., ss. uu.

Comunicazioni e notificazioni

I Supremi Giudici delle Sezioni Unite, con la sentenza n. 13452/2017, hanno esaminato due problematiche che possono scaturire nel momento in cui si utilizza il servizio postale, in particolare: se il termine per la costituzione in giudizio del ricorrente e dell'appellante sia da interpretarsi come decorrente dalla ricezione del plico da parte del destinatario ovvero dalla data di spedizione del plico medesimo; e l'effettiva rilevanza dell'omesso tempestivo deposito della ricevuta di spedizione postale diretta del ricorso quando risulti in atti l'avviso di ricevimento del relativo plico raccomandato.

Leggi dopo

Lo status di "società non operativa" non è permanente

23 Maggio 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T, 22 maggio 2017, n. 12829

IVA

La Corte di Cassazione, con l'ordinanza n. 12829/2017, ha meglio chiarito che in tema di IVA, lo "status" di società non operativa non è permanente, ma va accertato anno per anno.

Leggi dopo

Regime del margine salvato dalla buona fede del soggetto passivo

22 Maggio 2017 | di La Redazione

CGUE, 18 maggio 2017, causa C-624/15

IVA

La CGUE ha definito che, in merito al regime del margine, un soggetto passivo che acquista beni d’occasione applica tale regime anche se in seguito a una verifica fiscale effettuata al suo fornitore emerge che quest’ultimo non aveva effettivamente assoggettato la cessione dei beni al regime speciale. La buona fede salva l'acquirente.

Leggi dopo

Determinazione delle sanzioni e progressione delle violazioni

16 Maggio 2017 | di Salvatore Labruna

CTP Milano

Sanzioni

L’applicazione in sede di esecuzione tributaria dell’istituto della continuazione delle violazioni, rideterminando la sanzione unica complessiva, come statuito dall’ultimo alinea del 5° comma dell’art. 12 D. Lgs. n. 472/1997, spetta al giudice che abbia avuto per ultimo cognizione del merito dei provvedimenti sanzionatori impugnati.

Leggi dopo

Imposta di registro e la riqualificabilità degli atti

16 Maggio 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 12 maggio 2017, n. 11873

Imposta di registro

La Cassazione, con la sentenza n. 11873/2017, ribadisce un principio inerente la riqualificazione degli atti collegati ai fini dell'imposta di registro ricordando che l’art. 20 del d.P.R. n. 131/1986, pur non configurando una norma antielusiva, legittimerebbe la riqualificazione di più atti collegati, valorizzando gli “effetti reali” dell’operazione realizzata.

Leggi dopo

Processo di esecuzione: giurisdizione ordinaria

16 Maggio 2017 | di La Redazione

Cass. civ., ss. uu., 15 maggio 2017, n. 11989

Giurisdizione e competenza

Le Sezioni unite civili si sono pronunciate in tema di regolamento di giurisdizione con l'ordinanza n. 11989/2017, statuendo che il presupposto del processo di esecuzione civile è l'esistenza di un titolo esecutivo per un diritto certo, liquido ed esigibile, senza che possano venire in rilievo profili cognitori di accertamento dell'obbligazione, sicché, in punto di giurisdizione, non può individuarsi altro giudice competente sulla materia che non sia il giudice civile.

Leggi dopo

Rassegna di giurisprudenza di legittimità - aprile 2017

15 Maggio 2017 | di La Redazione

Imposte dirette

Dalla redazione una selezione delle pronunce della Cassazione di maggior interesse depositate nel mese di aprile 2017.

Leggi dopo

Patteggiamento nei reati tributari: dubbi di illegittimità a seguito della riforma

11 Maggio 2017 | di La Redazione

Corte cost.

Sanzioni

La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 102/2017, ha rinviato al giudici di merito i dubbi di illegittimità costituzionale in riferimento al patteggiamento nei reati tributari.

Leggi dopo

Termini di accertamento: per il raddoppio obbligo di denuncia penale

09 Maggio 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T, 8 maggio 2017, n. 11195

Termini di accertamento

Per il raddoppio dei termini l'unica condizione è costituita dalla sussistenza dell'obbligo di denuncia penale, indipendentemente dal momento in cui sorge tale obbligo e indipendentemente dal suo adempimento. Lo ricorda la Corte con la sentenza n. 11195/2017 depositata nella giornata di ieri.

Leggi dopo

Iscrizione ipotecaria anche sui beni facenti parte di un fondo patrimoniale

08 Maggio 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T, 5 maggio 2017, n. 10975

Riscossione coattiva

La giurisprudenza di legittimità, con la sentenza n. 10975/2017, accoglie un parametro negativo per ciò che riguarda i criteri a cui l'accertamento deve allinearsi: sostenendo che è possibile l'iscrizione ipotecaria anche sui beni facenti parte di un fondo patrimoniale.

Leggi dopo

Pagine