News

News

Legittimo il recupero dell'imposta compensata in misura superiore al limite annuo

25 Luglio 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 21 luglio 2017, n. 18080

Compensazioni

I Supremi Giudici in merito all'ammissibilità di un limite annuale alla compensazione del credito IVA e alle conseguenze in termini di ripresa a tassazione e di successiva deducibilità in caso di superamento del tetto, hanno statuito la legittimità del recupero dell'imposta compensata in misura superiore al limite annuo.

Leggi dopo

Via libera alla definizione delle liti tributarie

24 Luglio 2017 | di La Redazione

Conciliazione giudiziale

Definizione agevolata delle controversie tributarie: diffuso lo scorso 21 luglio il modello di domanda di accesso e le relative istruzione, i termini per la presentazione della domanda scadono il 2 ottobre.

Leggi dopo

L’istanza di VD non è una dichiarazione integrativa di successione

21 Luglio 2017 | di Mario Giannotta

Voluntary disclosure

La procedura di Collaborazione Volontaria ha consentito (“1.0”) e sta consentendo (“2.0”) ai contribuenti di regolarizzare la loro posizione nei confronti del Fisco italiano ai fini delle imposte dirette, delle addizionali, delle sostitutive, dell’IRAP, dell’IVA, delle sanzioni RW e dei violazioni dei sostituti di imposta. Di seguito una breve analisi autorale che delinea alcuni aspetti della questione.

Leggi dopo

Per i reati tributari la confisca è sempre obbligatoria

21 Luglio 2017 | di La Redazione

Cass. pen., sez. III, 20 luglio 2017, n. 35781

Misure cautelari

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 35781/2017, ha statuito l'obbligatorietà della confisca (ex art. 12-bis D.Lgs. n. 74/2000 introdotto dall'art. 10 del D.Lgs. 158/2015) per i reati tributari.

Leggi dopo

Rassegna di giurisprudenza di legittimità - giugno 2017

20 Luglio 2017 | di La Redazione

Imposte dirette

Dalla redazione una selezione delle pronunce della Cassazione di maggior interesse depositate nel mese di giugno 2017.

Leggi dopo

Necessarie le "radicali trasformazioni" per classificare un immobile come commerciale anziché pubblico

19 Luglio 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T, 17 luglio 2017, n. 17683

Catasto

La Corte di Cassazione, con l'ordinanza n. 17683/2017, ha confermato che l'immobile adibito a sede di ufficio giudiziario prende la categoria catastale B/4, anziché categoria catastale D/8, poiché per essere considerato commerciale deve essere oggetto di radicali trasformazioni strutturali.

Leggi dopo

L'imposta di registro sugli atti dell'autorità giudiziaria

18 Luglio 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 14 luglio 2017, n. 17513

Imposta di registro

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 17513/2017, ha sancito che in tema di imposta di registro sugli atti dell'autorità giudiziaria, la sentenza pronunciata sulla domanda di simulazione e revocatoria di un contratto non può essere tassata a carico della parte negoziale non debitrice in misura proporzionale all'entità del credito dell'attore.

Leggi dopo

Dal 15 luglio il PTT è attivo su tutto il territorio nazionale

17 Luglio 2017 | di La Redazione

Processo telematico

Con l’estensione delle procedure informatiche del contenzioso nelle Commissioni tributarie presenti nelle regioni delle Marche, Valle d’Aosta, province autonome di Trento e Bolzano, il processo tributario telematico (PTT) dal 15 luglio scorso risulta attivo su tutto il territorio nazionale.

Leggi dopo

PTT: una mano concreta dall'AIDC e CTR Lombardia

14 Luglio 2017 | di La Redazione

Processo telematico

"Il nuovo processo tributario telematico...è facile!" Questo il titolo della guida messa a disposizione dall'AIDC e CTR Lombardia per aiutare i commercialisti nel percorso di conoscenza del S.I.G.I.T.

Leggi dopo

Mancato trasferimento della residenza e requisiti per la causa di forza maggiore

13 Luglio 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T, 12 luglio 2017, n. 17225

Prima casa

In tema di agevolazioni prima casa, la Corte di Cassazione, con la recente ordinanza n. 17225/2017, ha chiarito che in caso di mancato trasferimento della residenza nei 18 mesi successivi all'acquisto perché possa imputarsi tale inadempimento a cause di forza maggiore è necessario che ci sia il presupposto della posteriorità ed imprevedibilità dell'impedimento (rispetto all'atto). Nel caso in esame l'età avanzata e soprattutto le precarie condizioni di salute degli acquirenti erano già presenti al momento del rogito.

Leggi dopo

Pagine