News

News

Utili distribuiti nelle società a ristretta compagine partecipativa: presunzioni

06 Dicembre 2019 | di La Redazione

Accertamento con parametri presuntivi

In caso di società a ristretta base partecipativa è legittima la presunzione della distribuzione di utili extra-contabili accertati, rimanendo salva la facoltà del contribuente (socio) di offrire prova che i maggiori ricavi non sono stati distribuiti, ma accantonati dalla compagine sociale (CTR Lazio 4 novembre 2019 n. 6104).

Leggi dopo

Sanzioni amministrative per violazioni tributarie escluse in caso di ignoranza incolpevole

05 Dicembre 2019 | di La Redazione

Sanzioni

In tema di sanzioni per violazioni tributarie, ai fini dell'esclusione di responsabilità, può dirsi assolto l'onere gravante sul contribuente della prova dell'assenza assoluta di colpa, qualora dimostri uno stato di ignoranza incolpevole, non superabile con l'uso dell'ordinaria diligenza (CTR Campania 4 novembre 2019 n. 8452).

Leggi dopo

Legittima la notifica via PEC che contiene in allegato il pdf dell’atto originario

28 Novembre 2019 | di La Redazione

Comunicazioni e notificazioni

Valida la cartella di pagamento notificata tramite posta elettronica certificata, anche come semplice allegato alla mail (Cass. 27 novembre 2019 n. 30948).

Leggi dopo

Meccanismi di risoluzione delle controversie fiscali: l'Italia ha due mesi per adeguarsi

28 Novembre 2019 | di La Redazione

Organi della giurisdizione tributaria

La Commissione - con il pacchetto infrazioni di novembre - chiede di comunicare le misure interne per recepire i meccanismi di risoluzione delle controversie fiscali. L’Italia ha due mesi di tempo per attivarsi; altrimenti la questione potrebbe essere affidata alla C. Giust UE.

Leggi dopo

Somme corrisposte ad aziende che mettono a disposizione il marchio per regolare pagamenti elettronici: non sono royalties

25 Novembre 2019 | di La Redazione

CTR Lombardia 11 ottobre 2019 n. 3935.pdf

Giudizio di primo grado

I compensi di un istituto bancario, corrisposti ad aziende che mettono a disposizione il marchio per regolare pagamenti elettronici, non sono qualificabili come royalties, ma come remunerazione di prestazione di servizio ovvero commissioni per carte operanti sui circuiti (CTR Lombardia 11 ottobre 2019 n. 3935).

Leggi dopo

Agenzia delle Entrate-Riscossione difesa in giudizio da legali del libero foro

21 Novembre 2019 | di La Redazione

Capacità processuale e rappresentanza

La Cassazione, a Sezioni Unite, evidenzia che l’Agenzia delle Entrate-Riscossione si può avvalere dell’Avvocatura dello Stato o degli avvocati del libero foro (Cass. SU 19 novembre 2019 n. 30008).

Leggi dopo

PEC: notifica valida se viene raggiunto lo scopo legale

15 Novembre 2019 | di La Redazione

CTR Toscana 17 ottobre 2019 n. 1441.pdf

Comunicazioni e notificazioni

L'irritualità della notificazione di un atto a mezzo di posta elettronica certificata non ne comporta la nullità se la consegna dello stesso ha prodotto il risultato della sua conoscenza e determinato il raggiungimento dello scopo legale.

Leggi dopo

Indisponibilità dei servizi PTT: avvisi e attestazioni utili per presentare l’eventuale rimessione in termini

13 Novembre 2019 | di La Redazione

Processo telematico

In situazioni non prevedibili che rendano il PTT inutilizzabile, nell’area dedicata al “Processo Tributario Telematico (PTT) - SIGIT” si possono consultare le “attestazioni” di indisponibilità dei servizi. Le parti processuali possono utilizzarle per presentare istanza al giudice per la rimessione in termini.

Leggi dopo

Domanda di definizione agevolata e sospensione del processo: rileva il termine del 10 giugno

11 Novembre 2019 | di La Redazione

Cartelle esattoriali

il termine del 10 giugno 2019, entro cui andava depositata in cancelleria la copia della domanda di definizione agevolata e del versamento degli importi dovuti o della prima rata, ha carattere perentorio (Cass. 6 novembre 2019 n. 28493).

Leggi dopo

Violazioni formali nella comunicazione della variazione IVA: non scatta la sanzione

04 Novembre 2019 | di La Redazione

CTR Sicilia 27 settembre 2019 n. 5526.pdf

Sanzioni

Dieci giorni di ritardo nella comunicazione dei dati IVA non determinano un pregiudizio all’azione di accertamento. Non si applicano, quindi, le sanzioni in ipotesi di violazione meramente formale.

Leggi dopo

Pagine