News

News

Proposta di compensazione: atto autonomamente impugnabile

20 Ottobre 2017 | di La Redazione

Cass. civ.

Compensazioni

La Corte di Cassazione, con l'ordinanza n. 24638/2017, ha ricordato che la proposta di compensazione, ex art. 28-ter del d.P.R. n. 602/1973, rappresenta un atto autonomamente impugnabile.

Leggi dopo

In Gazzetta il Decreto Fiscale

17 Ottobre 2017 | di La Redazione

Ravvedimento operoso

È approdato ieri in Gazzetta Ufficiale il cd. “Decreto Fiscale” collegato alla Legge di Bilancio che, grazie alla pubblicazione, è già in vigore. Ecco nel dettaglio cosa prevedono le disposizioni fiscali al suo interno.

Leggi dopo

Rassegna di giurisprudenza di legittimità - settembre 2017

16 Ottobre 2017 | di La Redazione

Sanzioni

Dalla redazione una selezione delle pronunce della Cassazione di maggior interesse depositate nel mese di settembre 2017.

Leggi dopo

Contenzioso tributario: tra dietrofrónt dell'Agenzia e pronunce attese

13 Ottobre 2017 | di La Redazione

Conciliazione giudiziale

L'Agenzia delle Entrate ha predisposto un elenco dove si evincono le controversie per le quali la stessa Amministrazione ha valutato opportuno abbandonare il contenzioso e quelle per le quali, invece, è auspicabile una immediata pronuncia della Cassazione.

Leggi dopo

Omesso versamento di ritenute certificate e applicazione del sequestro preventivo per equivalente

10 Ottobre 2017 | di La Redazione

Cass. pen., sez. III,

Misure cautelari

In tema di omesso versamento di ritenute certificate, se per i fatti antecedenti alla modifica operata dall’art. 7 D.Lgs. 24 settembre 2015, n. 158, all’art. 10-bis D.Lgs. 10 marzo 2000, n. 74, è richiesta la prova del rilascio ai sostituti delle certificazioni attestanti le ritenute operate dal datore di lavoro, non essendo sufficiente la dichiarazione (modello 770), la sussistenza del “fumus commissi delicti” si può desumere anche dalla indicata dichiarazione o da altri elementi.

Leggi dopo

Costituzione in giudizio: i termini decorrono dalla ricezione del plico

03 Ottobre 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib.

Giudizio di appello

Nel processo tributario, il termine di trenta giorni previsto per la costituzione in giudizio della parte ricorrente che si sia avvalsa del servizio postale universale ai fini della notificazione dell’atto decorre non dalla data di spedizione ma dal giorno della ricezione del plico. Ricorda la Cassazione con l'ordinanza n. 23034/2017.

Leggi dopo

TARSU ridotta se c'è disservizio

28 Settembre 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. trib., 27 settembre 2017, n. 22531

Tari

È con la sentenza n. 22531/2017 che la Corte di Cassazione ha ricordato che in tema di TARSU qualora un Comune protragga nel tempo disfunzioni nella prestazione del servizio di raccolta dei rifiuti, il contribuente può richiedere la riduzione per il solo fatto che il servizio di raccolta non venga più concretamente svolto, o svolto in difformità.

Leggi dopo

Sanzioni amministrative da violazioni del Codice della strada e esperibilità dell'opposizione

25 Settembre 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. un.

Sanzioni

Le Sezioni Unite, con la sentenza n. 22080/2017, si sono pronunciate sul tema di sanzioni amministrative relative a violazioni del Codice della strada. La vicenda prende spunto da un’eccezione sollevata da un contribuente il quale sosteneva di non aver ricevuto alcuna notificazione del verbale di accertamento posto a base della cartella impugnata.

Leggi dopo

"Prima casa": il mancato trasferimento non fa decadere le agevolazioni per il coniuge separando

23 Settembre 2017 | di La Redazione

Cass. civ., sez. VI-T

Prima casa

La Corte ha ricordato che l'attribuzione al coniuge della proprietà della casa coniugale in adempimento di una condizione inserita nell'atto di separazione consensuale non costituisce una forma di alienazione dell'immobile rilevante ai fini della decadenza dai benefici "prima casa".

Leggi dopo

Il trust può invocare le libertà fondamentali di cui al TFUE

19 Settembre 2017 | di La Redazione

CGUE, 14 settembre 2017, causa C-646/15

IVA

La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha depositato la sentenza relativa alla causa C-646/15, con la quale è stato stabilito che il trust può invocare, a determinate condizioni, le libertà fondamentali del Trattato di funzionamento dell’Unione (nel caso specifico, la libertà di stabilimento).

Leggi dopo

Pagine