Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

A determinate condizioni è "cessione" la consegna del bene oggetto di leasing

29 Novembre 2017 | di Stefano Loconte, Corrado Gallo

CGUE

IVA comunitaria

Rientra tra le “cessioni di beni” soggette ad IVA, la consegna materiale di un bene relativa a un contratto con opzione d'acquisto che prevede la locazione per un dato periodo o la vendita a rate di un bene, accompagnate dalla clausola in base alla quale “la proprietà è normalmente acquisita al più tardi all'atto del pagamento dell'ultima rata” (art. 14, 14, paragrafo 2, lettera b), Direttiva 2006/112/CE), qualora dal contratto si evinca che l'opzione sia l'unica scelta economica razionale per il locatario al termine della locazione. Tale valutazione spetta al giudice nazionale.

Leggi dopo

Giurisdizione tributaria per l'opposizione a precetto su ingiunzione fiscale

27 Novembre 2017 | di Angelo Ginex

Cass. civ., ss.uu.

Giurisdizione e competenza

In materia di esecuzione forzata tributaria, l'opposizione agli atti esecutivi riguardante l'atto di precetto, che si assume viziato per l'omessa o invalida notificazione della ingiunzione fiscale fondata su crediti tributari, è ammissibile e va proposta davanti al giudice tributario.

Leggi dopo

Omesso versamento: la dichiarazione 770 basta per l'adozione delle misure cautelari

21 Novembre 2017 | di Francesco Brandi

Cass. pen., sez. III

Omessa dichiarazione

In tema di omesso versamento di ritenute certificate è richiesta per un giudizio di colpevolezza la prova del rilascio ai sostituti delle certificazioni attestanti le ritenute operate dal datore di lavoro, non essendo sufficiente la dichiarazione proveniente dal datore di lavoro.

Leggi dopo

Trasferimento della sede di un trust(ee) da un Paese dell'UE ad un altro, si applica il principio di libertà di stabilimento

20 Novembre 2017 | di Fabio Gallio

CGUE

Trust

Secondo la Corte di Giustizia Europea, le disposizioni del trattato UE relative alla libertà di stabilimento ostano con la normativa di uno Stato membro che prevede l'assoggettamento ad imposta degli utili non realizzati afferenti al patrimonio del trust, qualora la maggioranza dei trustees trasferisca la sua residenza in un altro Stato membro, senza permettere il prelievo differito dell'imposta in tal modo dovuta.

Leggi dopo

La cessione di singoli beni aziendali, se collegati all'impresa, configura cessione d'azienda

15 Novembre 2017 | di Debora Mirarchi

Cass. civ.

Cessione d'azienda

Ai fini della configurabilità di una cessione d'azienda, soggetta a imposta di registro, assume rilevanza l'elemento funzionale, ossia il legame fra il singolo elemento aziendale, oggetto di cessione, e l'impresa.

Leggi dopo

Agevolazioni “prima casa”: la decadenza non si applica agli accordi di separazione

10 Novembre 2017 | di Antonio Scalera

Cass. Civ.

Prima casa

In caso di mancato trasferimento della residenza nell'immobile adibito a prima casa nel termine di 18 mesi dalla data del rogito, la decadenza dai benefici fiscali non opera se, nel frattempo, la quota del marito su detto immobile è stata trasferita alla moglie nell'ambito degli accordi di separazione.

Leggi dopo

I limiti delle disposizioni antiabuso in tema di esenzione sui dividendi madre/figlia

09 Novembre 2017 | di Giovambattista Palumbo

CGUE

Società controllate e collegate

Il potere conferito agli Stati membri dalla direttiva sulle società madri e figlie, di applicare disposizioni nazionali o convenzionali al fine di evitare le frodi e gli abusi consente unicamente l'applicazione di previsioni «necessarie» a tal fine, laddove, affinché una normativa nazionale venga considerata come diretta ad evitare le frodi e gli abusi, il suo scopo specifico dev'essere quello di ostacolare comportamenti consistenti nel creare costruzioni puramente artificiose, prive di effettività economica e finalizzate a fruire indebitamente di un'agevolazione fiscale.

Leggi dopo

La gravità della frode IVA ai fini della disapplicazione del limite massimo della prescrizione

07 Novembre 2017 | di Corrado Sanvito

Cass. pen.,

Omessa dichiarazione

L'articolo 133 c.p. è il più attendibile parametro oggettivo per la determinazione della gravità della frode IVA posta a fondamento della disapplicazione della prescrizione prevista dagli artt. 160 e 161 c.p. La disapplicazione comunque non opera quanto a fatti già prescritti alla data di pubblicazione della nota sentenza Taricco.

Leggi dopo

Verifica temporale per l'omesso versamento delle ritenute previdenziali: la Cassazione supera le indicazioni del MinLav

06 Novembre 2017 | di Domenico Pignoloni

Cass. pen.,

Regimi contabili e fiscali

Con la pronuncia in esame, disattendendo le indicazioni precedentemente fornite dal Ministero del Lavoro con la Nota n. 9099 del 03 maggio 2016 quanto alla modalità di determinazione della soglia di punibilità per il mancato versamento delle trattenute previdenziali, la Corte di Cassazione ha confermato il proprio orientamento, già espresso con la sentenza n. 22140/2017, secondo il quale, per determinare la soglia dei 10.000,00 Euro che rendono punibile il mancato versamento de quo nel periodo annuale di riferimento, occorre adottare il principio di competenza e non quello di cassa.

Leggi dopo

TARSU: riduzione del 40% della tariffa nel caso di “emergenza rifiuti”

31 Ottobre 2017 | di Rebecca Amato

Cass. civ., sez. trib.

Tari

Il contribuente che subisce gravi e protratte disfunzioni nel servizio di raccolta rifiuti non derivanti da imprevedibili impedimenti organizzativi ha diritto ad una riduzione tariffaria della TARSU; nella specie la tassa è dovuta in misura non superiore al 40% della tariffa, dunque con una riduzione non superiore al 60%, tanto in applicazione del disposto di cui all’art. 59 del D.Lgs. n. 507/1993.

Leggi dopo

Pagine