Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Euroritenuta rimborsabile alla luce della recente giurisprudenza

19 Febbraio 2018 | di Davide Attilio Rossetti, Stefano Guarino

CTP Milano

Voluntary disclosure

Il contribuente ha diritto al rimborso dell'euroritenuta. La normativa che disciplina l'euroritenuta ha infatti previsto per il contribuente la possibilità di chiederne la compensazione o il rimborso nel caso in cui non sia applicabile l'art. 165 del TUIR.

Leggi dopo

Costi da reato: indeducibilità subordinata all'azione del PM

15 Febbraio 2018 | di Francesco Spina

Cass. civ., sez. trib.

Emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti

A mente dell'art. 8, comma 1, D.L. n. 16/2012, l'indeducibilità, ai fini delle imposte dirette, dei costi relativi ad operazioni soggettivamente inesistenti, è subordinata all'effettivo esercizio dell'azione penale da parte del pubblico ministero o, comunque, alla emissione, al termine dell'udienza preliminare, del decreto che dispone il giudizio, ovvero di una sentenza di non luogo a procedere per prescrizione del reato.

Leggi dopo

Trasferte: trattamento fiscale e retributivo

12 Febbraio 2018 | di Matteo Pillon Storti

Cass. civ., sez. un.,

Imposte dirette

I requisiti necessari per far si che l'indennità corrisposta al dipendente in seguito ad una o più trasferte sia assoggettata alla tassazione prevista dall'art. 51 c. 6 d.P.R. n. 917/1986, sono quelli previsti dall'art. 7-quinquies del D.L. n. 193/2016.

Leggi dopo

Il contribuente sprovvisto di difensore, se "recidivo" non può essere salvato in appello

08 Febbraio 2018 | di Achille Benigni

Cass. civ., sez. un., 13 dicembre 2017, n. 29919

Assistenza tecnica

L'ordine impartito dal giudice al contribuente, nel giudizio di primo grado, di munirsi di assistenza tecnica, nel caso in cui lo stesso contribuente ne sia sprovvisto, ancorché astrattamente ammissibile in grado di appello, non deve essere reiterato, con conseguente inammissibilità dell'appello per carenza di ius postulandi.

Leggi dopo

Notifica tramite PEC: il formato.doc non ne comporta la nullità quando la procedura abbia raggiunto lo scopo

01 Febbraio 2018 | di Francesco Brandi

Cass. civ., sez. VI-T

PEC

L'irritualità della notificazione di un atto a mezzo di posta elettronica certificata (nel caso di specie, del ricorso per cassazione) non ne comporta la nullità se la consegna telematica (ad esempio in “estensione.doc”, anziché “formato.pdf”) ha comunque prodotto il risultato della conoscenza dell'atto e determinato così il raggiungimento dello scopo.

Leggi dopo

Taricco-bis: la CGUE riconosce i principi fondamentali dell'Ordinamento costituzionale italiano

31 Gennaio 2018 | di Stefano Loconte, Irene Messi

CGUE, Grande Sezione

Prescrizione

L'art. 325, paragrafo 1 e 2, TFUE che sancisce l'obbligo in capo agli Stati membri di adottare di concerto con l'Unione Europea misure di contrasto alla frode e alle altre attività illegali che ledono gli interessi finanziari dell'Unione stessa, non deve essere interpretato nel senso di riconoscere ai giudici nazionali un potere indiscriminato di disapplicazione della normativa interna in materia di prescrizione penale laddove, quest'ultima, ponga in pericolo l'inflizione di sanzioni penali effettive nei casi di gravi violazioni che mettano in pericolo gli interessi economici dell'Unione.

Leggi dopo

Residenza fiscale: prevale il luogo di radicamento dei legami di natura personale su quelli professionali

26 Gennaio 2018 | di Mario Giannotta

CTR Campania, Salerno

Domicilio fiscale

Nella comparazione tra gli interessi di natura personale e professionale di un soggetto anagraficamente non residente in Italia, che ivi collochi parte dei suoi interessi di natura professionale, si presume che la “residenza normale” sia quella del luogo dei legami personali, cui deve riconoscersi preminenza in conformità ai principi di derivazione comunitaria e al prevalente orientamento della giurisprudenza di legittimità.

Leggi dopo

Esterovestizione e libertà di stabilimento: recente interpretazione di Cadbury Schweppes

24 Gennaio 2018 | di Stefano Guarino

CTR Trento

Esterovestizione

Solamente nel caso di società "controllate" il criterio per ricondurre a tassazione i redditi prodotti all'estero è dato dal non effettivo esercizio dell'attività oppure dalla artificiosa costruzione all'estero. Invece, nel caso in cui non si versa in ipotesi di società controllate, si darà corso, ai fini della verifica della sede amministrativa, al criterio univocamente indicato dalla giurisprudenza della "direzione effettiva": del luogo.

Leggi dopo

Doppie imposizioni Italia-Russia: per la residenza prevalgono le relazioni personali

18 Gennaio 2018 | di Francesco Brandi

Cass. civ., sez. trib.

Esterovestizione

Ai sensi della convenzione contro le doppie imposizioni tra Italia e Federazione russa il cittadino russo che dispone di un'abitazione permanente sia in Russia che in Italia deve considerarsi residente in Italia qualora ivi abbia le relazioni personali ed economiche più strette.

Leggi dopo

Esenzione IMU riconosciuta per l'immobile concesso in comodato ad altro ente no profit

17 Gennaio 2018 | di Fabrizio Papotti, Francesco Licenziato

CTP Reggio Emilia

CTP Reggio Emilia, 25 ottobre 2017, n. 271.pdf

IMU

L'esenzione IMU, prevista per il caso di utilizzo dell'immobile da parte di enti non commerciali, è applicabile anche nel caso in cui l'utilizzo dell'immobile avvenga da parte di un ente diverso da quello che ne è possessore, purché il titolo in base al quale quest'ultimo utilizzi il bene non crei effetti “distorsivi” rispetto alla ratio della norma.

GRATIS PER 1 SETTIMANA

Pagine