Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Operazioni fuori bilancio: norme di valutazione inapplicabili per i contratti derivati

18 Ottobre 2018 | di Fabio Gallio

Cass. civ.

Interessi

Nel caso in cui una società abbia portato ad esecuzione dei contratti a termine su valute, le deduzione delle relative perdite non può trovare limitazione nell'applicazione delle norme sulla valutazione delle operazioni fuori bilancio, ma deve essere disciplinata dalle norme generali che trattano le differenze cambi.

Leggi dopo

Il raddoppio del contributo unificato in caso di soccombenza nell'impugnazione non si applica al processo tributario

17 Ottobre 2018 | di Marta Basile, Claudio Sciancalepore

Cass. civ., sez. VI-T

Contributo unificato

In tema di contributo unificato, non è applicabile al processo tributario l'art. 13, comma 1-quater, del D.P.R. n. 115/2002, trattandosi di una norma avente carattere eccezionale e lato sensu sanzionatoria, la cui operatività deve intendersi circoscritta al processo civile; la parte che ha promosso l'impugnazione in un processo tributario, pertanto, non può essere sanzionata in caso di soccombenza.

Leggi dopo

Operazioni inesistenti, costi fittizi indeducibili e ricavi non concorrenti alla formazione del reddito

15 Ottobre 2018 | di Matteo Faggioli

Cass. civ.,
Cass. civ.,

Emissione di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti

Ai sensi dell'art. 8 comma 2, D.L. 2 marzo 2012, n. 16, convertito con modificazioni nella Legge 26 aprile 2012, n. 44, è il contribuente a dover provare che i componenti positivi, che hanno concorso nell'accertamento alla formazione del reddito, sono anch'essi fittizi perché ed in quanto direttamente afferenti a componenti negativi che, siccome relativi a beni o servizi non effettivamente scambiati o prestati, non sono ammessi in deduzione.

Leggi dopo

Contraddittorio endoprocedimentale: costituisce un principio generale dell’ordinamento?

12 Ottobre 2018 | di Stefano Morri, Stefano Guarino

CTP Bologna

Contraddittorio

Le norme nazionali non prevedono un obbligo generalizzato di contraddittorio endoprocedimentale in campo tributario. Il diritto comunitario invece lo fa, ma tale precetto trova applicazione solo in relazione ai “tributi armonizzati”. Sussiste quindi nell'ordinamento una frattura tra procedimento tributario “armonizzato” e “non armonizzato” che non è, allo stato, saldata da una interpretazione giurisprudenziale “comunitariamente orientata”.

Leggi dopo

L'agevolazione “prima casa” spetta anche all'acquirente titolare di altro immobile locato

11 Ottobre 2018 | di Antonio Scalera

Cass. civ., sez. trib.

Prima casa

Ai fini della fruizione dei benefici per l'acquisto della "prima casa", l'art. 1, nota II-bis, della tariffa allegata al d.P.R. n. 131/1986, nel testo introdotto dall'art. 3, comma 131, 1. n. 549/1995, la nozione di "casa di abitazione" deve essere intesa nel senso di alloggio concretamente idoneo, sia sotto il profilo materiale che giuridico, a soddisfare le esigenze abitative dell'interessato, sicché tale idoneità deve ritenersi insussistente nel caso in cui l'immobile sia locato a terzi. Conseguentemente, l'agevolazione spetta anche all'acquirente che sia titolare del diritto di proprietà su altra casa situata nello stesso Comune in cui si trova l'immobile che viene acquistato.

Leggi dopo

Confermata la possibilità di notificare l'appello via PEC nel caso di processo di primo grado “cartaceo”

08 Ottobre 2018 | di Jacopo Lorenzi

CTR Campania

Processo telematico

L'indicazione dell'indirizzo di posta elettronica certificata nell'atto introduttivo del processo di primo grado costituisce, ope legis, elezione di domicilio telematico valevole per le comunicazioni e le notificazioni degli atti processuali, tra cui il ricorso in appello. Il giudizio di appello può essere introdotto in forma telematica (con notifica dell'atto via PEC) anche nel caso in cui il primo grado sia stato introdotto con modalità cartacee dal ricorrente.

Leggi dopo

Impresa familiare e IRAP: la (ingiusta) disputa giurisprudenziale

04 Ottobre 2018 | di Davide Righetti

CTR Piemonte

IRAP

L'Agente di commercio, che svolge la propria attività sotto forma di impresa familiare, non è soggetto ad IRAP qualora si avvalga di un solo collaboratore per operazioni meramente esecutive.

Leggi dopo

Il nuovo redditometro e il rispetto della privacy

01 Ottobre 2018 | di Daniela Mendola

Cass .civ.

Redditometro

L'utilizzo di dati disponibili, non conforme alle regole vigenti, può condurre a risultati inadeguati esclusivamente in violazione di diritti che attengono al rapporto tributario.

Leggi dopo

È tributaria la natura del contributo al fondo per il servizio antincendi negli aeroporti

26 Settembre 2018 | di Nicola Mario Condemi

Corte cost.

Statuto del contribuente

Il contributo al fondo per il servizio antincendi negli aeroporti, previsto dall'art. 1, comma 1328, L. n. 296/2006, mantiene natura tributaria a dispetto di quanto stabilito dal legislatore in sede di interpretazione autentica.

Leggi dopo

Non è necessario adempiere integralmente il debito tributario per patteggiare

21 Settembre 2018 | di Gabriele Minniti

Cass. pen.

Sanzioni

L'intervenuto pagamento integrale del debito tributario, delle sanzioni e degli interessi, nonché il ravvedimento operoso, costituiscono condizioni per l'applicazione della pena ex art. 444 c.p.p. per tutti i delitti tributari contemplati nel D.Lgs. n. 74/2000, oppure sussistono delle eccezioni?

Leggi dopo

Pagine