Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Dirigenti illegittimi: il capo dell’Ufficio non deve necessariamente rivestire la qualifica dirigenziale

30 Settembre 2015 | di La Redazione

CTP Ascoli Piceno

Avviso di accertamento

L’art. 42, comma 1, D.P.R. 600/1973, si limita a prevedere che gli avvisi con cui sono portati a conoscenza dei contribuenti gli accertamenti in rettifica e gli accertamenti d’ufficio sono sottoscritti dal capo dell’Ufficio o da altro impiegato della carriera direttiva da lui delegato, senza richiedere assolutamente che il capo dell’Ufficio debba rivestire la qualifica dirigenziale.

Leggi dopo

Associazioni sportive dilettantistiche: il principio di cassa deve essere contemperato con le disposizioni IVA

30 Settembre 2015 | di La Redazione

CTP Ascoli Piceno

IVA

Ai fini della cessazione dal regime agevolato di cui alla L. 398/1991, l’espressione “provento conseguito” non implica necessariamente il riferimento al fatto finanziario dell’avvenuto incasso.

Leggi dopo

Dirigenti illegittimi: la delega non va confusa con il semplice ordine di servizio

28 Settembre 2015 | di La Redazione

CTP Frosinone

Avviso di accertamento

La delega vera e propria è un atto volontario poiché ha origine dalla volontà del Direttore dell'ufficio ed è uno strumento giuridico che può essere emesso solo alle condizioni previste dell'art. 2, comma 1, L. 15 luglio 2002, n. 145.

Leggi dopo

Dirigenti illegittimi: la posizione giuridica del delegante e del delegato non può essere accertata d’ufficio

24 Settembre 2015 | di La Redazione

CTP Bergamo

Avviso di accertamento

L’eccezione di nullità dell’avviso di accertamento per violazione dell’art. 42, D.P.R. n. 600/73, se non accompagnata da riferimenti specifici alla posizione giuridica del funzionario delegante, così come a quella del funzionario delegato, non consente al giudice di verificarne la sussistenza.

Leggi dopo

Dirigenti illegittimi: nullo l’accertamento in caso di delega scaduta

21 Settembre 2015 | di La Redazione

CTP Palermo

Avviso di accertamento

Il conferimento di incarichi dirigenziali nell'ambito della amministrazione pubblica deve avvenire previo esperimento di un pubblico concorso e il concorso è necessario anche nei casi di inquadramento di dipendenti già in servizio.

Leggi dopo

Dirigenti illegittimi: la nullità degli atti è rilevabile anche d'ufficio

18 Settembre 2015 | di La Redazione

CTR Lombardia, Milano

Avviso di accertamento

Il conferimento di incarichi dirigenziali a persone di fiducia – a mezzo di insondabili cooptazioni e non a seguito di concorso pubblico – per la natura privatistica dello strumento è inapplicabile ad un ente pubblico non economico.

Leggi dopo

Impresa familiare: l’emissione di fatture per operazioni inesistenti impedisce la ripartizione del reddito

17 Settembre 2015 | di La Redazione

CTP Novara

IRPEF

L’impresa familiare è un’impresa individuale che "remunera" le prestazioni dei collaboratori con l'imputazione di parte del proprio reddito in ragione della quantità e qualità delle prestazioni rese, convenzionalmente entro un limite (49%) rapportato al reddito dichiarato.

Leggi dopo

Termine dilatorio di accertamento: applicabile alla sola attività ispettiva esterna

16 Settembre 2015 | di La Redazione

CTP Napoli

Termini di accertamento

Il termine dilatorio per l’emanazione dell’avviso di accertamento si applica ai soli accessi, ispezioni e verifiche.

Leggi dopo

Onlus, esenti da imposta di bollo anche gli atti processuali se connessi all’attività statutaria

15 Settembre 2015 | di La Redazione

CTR Lazio, Roma

Enti no profit

Alle Onlus spetta l’esenzione dal pagamento del contributo unificato limitatamente ai processi connessi allo svolgimento delle loro attività.

Leggi dopo

Dirigenti illegittimi: il vizio di incompetenza non può essere fatto valere soltanto in appello

15 Settembre 2015 | di La Redazione

CT 2° Trento,

Avviso di accertamento

L’eventuale illegittimità della nomina del titolare dell’Ufficio che ha emanato l’atto impositivo (anche laddove dichiarata con apposita pronuncia) non determina l’immediata caducazione dell’atto.

Leggi dopo

Pagine