Casi e sentenze di merito

Casi e sentenze di merito

Corretta la categoria D/1 per l'opificio-stazione di ripetizione radiotelevisiva

19 Marzo 2019 | di La Redazione

CT II° Trento

Catasto

Ai sensi degli art. 86, 87 e 88 del D.Lgs. n. 259/2003 (nel testo vigente anteriormente alle modifiche apportate nel 2016 con il D.Lgs. n. 33), è corretto il classamento in categoria D/1 di un immobile accatastato come opificio-stazione di ripetizione radiotelevisiva...

Leggi dopo

Principio di affidamento e di obiettive condizioni di incertezza

15 Marzo 2019 | di La Redazione

CTR Lombardia, Milano

Affidamento e buona fede del contribuente

Inconferente è, poi, l’invocata applicazione dell’art. 10, c. 1 e 2, L. n. 212/2000 atteso che non risulta una conformazione della società “a indicazioni contenute in atti dell’amministrazione finanziaria, ancorche' successivamente modificate dall'amministrazione medesima” come causa della condotta de qua né...

Leggi dopo

Non è dovuta l’imposta sulla pubblicità per l’insegna apposta sulla cabina per fototessere

14 Marzo 2019 | di La Redazione

CTR Lombardia, Milano

Imposta sulla pubblicità

Ai sensi dell’art. 17, comma 1-bis, D.Lgs. n. 507/1993, l’imposta sulla pubblicità non è dovuta per le insegne d’esercizio (laddove il termine “esercizio” prescinde dalla ditta o da altri segni identificativi dell’azienda) di attività commerciali e di produzione dei beni o servizi...

Leggi dopo

L’errore scusabile legittima la compensazione delle spese di lite anche in assenza di soccombenza reciproca

13 Marzo 2019 | di La Redazione

CTR Lombardia, Brescia

Spese di lite

L’errore in cui sia incorso il contribuente (nella specie, difetto di giurisdizione in capo al giudice tributario per l’impugnazione dell’ingiunzione fiscale relativa alla TIA/2) qualora sia stato indotto dall’ente locale...

Leggi dopo

Società a ristretta base sociale: illegittimo l’avviso al socio che prova di non aver avuto conoscenza del pvc

12 Marzo 2019 | di La Redazione

CTR Marche

Questionari Guardia di Finanza

L’avviso di accertamento motivato mediante rinvio a verbali ispettivi redatti nei confronti di soggetti verso dal contribuente è legittimo solo se l'Amministrazione dimostri l’effettiva conoscenza di tali documenti da parte del contribuente...

Leggi dopo

Revoca benefici “prima casa”: è triennale il termine di decadenza dell’azione dell’ufficio

08 Marzo 2019 | di La Redazione

CTR Lombardia, Milano

Prima casa

La maggior imposta liquidata per la revoca dei benefici “prima casa”, pur non conseguendo ad un accertamento di maggior valore imponibile, è da inquadrare nella categoria residuale dell’imposta c.d. “complementare”.

Leggi dopo

Notifica degli atti accertativi e della riscossione: l’attestazione delle ricerche legittima la “irreperibilità assoluta”

05 Marzo 2019 | di La Redazione

CTP Teramo

Comunicazioni e notificazioni

Ai fini della notifica agli assolutamente irreperibili, l’irreperibilità deve essere dichiarata all’esito delle ricerche nell’ambito del Comune e negli atti anagrafici della popolazione...

Leggi dopo

Notifica presso la sede della persona giuridica: è l’Ente a dover provare la mancanza di qualifica

04 Marzo 2019 | di La Redazione

CTP Caltanissetta

Comunicazioni e notificazioni

Il messo notificatore, al pari dell’ufficiale giudiziario, il quale esegue la notifica di atti presso la sede della persona giuridica, non deve effettuare alcuna specifica investigazione riguardo alla “qualificazione” dichiaratagli dal soggetto che materialmente riceve l’atto.

Leggi dopo

La società in house non è soggetto passivo TOSAP

01 Marzo 2019 | di La Redazione

CTP Palermo

TOSAP

La Società in “house” costituita per finalità di gestione di pubblici servizi non può ritenersi soggetto “terzo” rispetto all’amministrazione controllante, dovendo, invece, considerarsi come uno dei servizi propri dell’amministrazione stessa..

Leggi dopo

L’avvio del piano di rateizzazione è incompatibile con la denuncia del vizio di notifica

26 Febbraio 2019 | di La Redazione

CTR Campania

Rateazione

L’avvio del piano di rateizzazione con l'agente della riscossione costituisce indice del riconoscimento del debito e, pertanto, corrisponde ad atto interruttivo della prescrizione...

Leggi dopo

Pagine