Homepage

News News

Accise, termine di decadenza per il rimborso del credito d’imposta

21 Giugno 2019 | di La Redazione

Art. 14, co. 2, D.Lgs. n. 504/1995
Art. 56, co. 1, D.Lgs. n. 504/1995

Obbligazione tributaria

Orientamenti discordanti in tema di accise sull'energia elettrica: il saldo creditorio che matura alla presentazione della dichiarazione annuale non è reclamabile prima della chiusura del rapporto tributario, con decorrenza del termine biennale di decadenza per il rimborso dalla data di presentazione dell'ultima dichiarazione annuale di consumo.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Validi gli atti sanzionatori tributari firmati digitalmente

20 Giugno 2019 | di La Redazione

CTP Pescara, 20 maggio 2019, n. 279

Sanzioni

Ammessa la sottoscrizione digitale degli atti di natura sanzionatoria in base a quanto previsto dall’art. 2, comma 1, lett. e) del D.Lgs 13.12.2017 n. 217...

Leggi dopo
Focus Focus

L’utilizzabilità ai fini processuali di prove illegittimamente acquisite

20 Giugno 2019 | di Sara Armella

Art. 33, D.P.R. n. 600 del 1973
Art. 52, D.P.R. n. 633 del 1972
L. n. 212 del 2000

Affidamento e buona fede del contribuente

Torna a far discutere un tema da tempo caratterizzato da orientamenti contrastanti in giurisprudenza e in dottrina, ossia la possibilità di utilizzare, nel processo tributario, prove acquisite secondo procedure irrituali. Una recente sentenza della Corte di Cassazione torna sull’argomento e offre l’occasione per fare il punto sulla giurisprudenza di legittimità e anche sulle prospettive di tutela recentemente espresse dalla Corte di giustizia europea.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Aliquote IRAP maggiorate sugli istituti finanziari

19 Giugno 2019 | di Giovambattista Palumbo

C. Cost., 28 maggio 2019, n. 128

Giurisdizione e competenza

In base alla normativa nazionale, per l'anno di imposta 2002, l'aliquota IRAP stabilita per gli istituti di credito in via transitoria era pari al 4,75%. A decorrere dal terzo anno successivo a quello di emanazione del decreto legislativo n. 446/97, si attribuiva poi alle Regioni la facoltà di variare l'aliquota fino ad un massimo di un punto percentuale, avendo la giurisprudenza costituzionale però già chiarito che tale facoltà di variazione era riferibile alla sola aliquota ordinaria, al 4,25% e non anche alle aliquote speciali, già maggiorate. La disciplina del tributo in esame rientrava peraltro...

Leggi dopo
News News

Contributo unificato: il servizio PagoPa esteso a tutte le regioni

18 Giugno 2019 | di La Redazione

MEF, Decreto Direttoriale 6 giugno 2019

Contributo unificato

In GU il decreto che estende a tutte le regioni la possibilità - a partire dal 24 giugno - di versare il contributo unificato tramite il Nodo dei pagamenti PagoPa per i ricorsi e gli appelli depositati presso gli uffici di segreteria delle Commissioni tributarie.

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Liti pendenti: controversa sorte dei contributi previdenziali

18 Giugno 2019 | di Elisa Manoni

Obbligazione tributaria

Ho definito ai sensi dell’art. 6 del DL n. 119 del 2018 un avviso di accertamento, il quale era stato oggetto di contenzioso in primo grado, all'esito del quale ho ottenuto una sentenza favorevole. La definizione, pertanto, si è avuta con la corresponsione dell’imposta nella misura del quaranta per cento. In tale avviso sono stati calcolati anche i contributi previdenziali: a seguito della definizione in oggetto, i contributi previdenziali sono dovuti ed, eventualmente, in che misura?

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Accertamenti bancari: valida la prova di incassi plurimi in contanti

17 Giugno 2019 | di La Redazione

CTP Caserta, 3 maggio 2019, n. 1866

Avviso di accertamento

L’art. 32, comma 1, numeri 2 e 7, D.O.R. n. 600 del 1973, pone a carico del contribuente l’onere di fornire la prova dell’estraneità, delle movimentazioni finanziarie, ad operazioni imponibili.

Leggi dopo
News News

Fondazioni, il membro del consiglio di vigilanza non è soggetto passivo IVA

17 Giugno 2019 | di La Redazione

C.Giust. UE 13 giugno 2019, C-420/18

IVA

Il membro del consiglio di vigilanza di una fondazione non può essere considerato soggetto passivo IVA, non esercitando un’attività economica in modo indipendente. Il principio è stato affermato dalla Sentenza C-420/18.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Cessazione attività: rimborso IVA soggetto al termine di prescrizione decennale

13 Giugno 2019 | di La Redazione

CTR Lazio, sez. I, 9 maggio 2019, n. 2793

IVA

In ipotesi di cessazione dell’attività, il rimborso dell’IVA, ai sensi dell’art. 30, comma 2, DPR 633/1972, è soggetto al termine di prescrizione ordinario decennale e non a quello biennale.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Soggettività passiva IMU delle società di leasing nei casi (eccezionali) di risoluzione della locazione finanziaria senza riconsegna del bene

13 Giugno 2019 | di Giovanni Incerto

Cass. civ., sentenza 22 maggio 2019, n 13793

IMU

Con la risoluzione del contratto di leasing la soggettività passiva ai fini IMU si determina in capo alla società di leasing, anche se essa non ha ancora acquisito la disponibilità materiale del bene per mancata riconsegna da parte dell’utilizzatore. Ciò in quanto il legislatore ha ritenuto rilevante, ai fini impositivi, non già la consegna del bene e quindi la detenzione materiale dello stesso, bensì l'esistenza di un vincolo contrattuale che legittima la detenzione qualificata dell'utilizzatore.

Leggi dopo

Pagine