Homepage

La Bussola LA BUSSOLA

Cedolare secca

08 Luglio 2019 | di Sonia Pucci

L’articolo 3, del Decreto Legislativo 14 marzo 2011, n. 23 (“Federalismo municipale”), ha istituito una nuova forma di tassazione sui redditi provenienti dai contratti di locazione, denominata “cedolare secca sugli affitti”, la quale permette al proprietario dell’abitazione locata di scegliere, in alternativa alla tassazione progressiva IRPEF di cui al D.P.R. n. 917/1986. L’applicazione di un tributo ad aliquota fissa. Il decreto qualifica la cedolare secca come imposta opzionale: essa, in altri termini, non è obbligatoria, ma rappresenta un regime alternativo a quello ordinario, con la conseguenza che il contribuente che ne vuole fruire, ha l’onere di esprimere la propria volontà in maniera conoscibile all’Amministrazione finanziaria.Il contribuente avrà l’onere di comunicare all’inquilino, prima dell’inizio del rapporto e mediante lettera raccomandata, la sua volontà di aderire al regime di imposizione sostitutiva, nonché la correlata rinuncia al diritto di aggiornamento annuale del canone. L’imposta sostitutiva permette alle parti di non corrispondere né l’imposta di registro sui canoni di locazione di fabbricati abitativi (pari al 2% del canone medesimo, secondo quanto previsto dall’art. 5, Tariffa, parte Prima, D.P.R. n. 131/1986, nel caso di locazione fra i soggetti passivi IVA), né l’imposta di bollo, di cui al D.P.R. n. 642/1972. La Legge di Bilancio 2019 ha esteso la cedolare secca al 21% anche agli immobili non abitativi qualora vengano rispettate alcune condizioni imposte dalla stessa norma.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

IVA: maturano gli interessi a favore del contribuente tra stipula e deposito del contratto di garanzia

08 Luglio 2019 | di La Redazione

CTR Lombardia, Milano

Fideiussione

L’Amministrazione finanziaria è tenuta a rimborsare il costo delle fideiussioni che il contribuente ha dovuto richiedere per ottenere la sospensione del pagamento o la rateizzazione o il rimborso dei tributi. Il rimborso va effettuato quando sia stato definitivamente accertato che l'imposta non era dovuta o era dovuta in misura minore rispetto a quella accertata.

Leggi dopo
News News

Via libera alla nuova modalità di firma digitale PADES

08 Luglio 2019 | di La Redazione

Processo telematico

Dal 6 luglio è possibile utilizzare la firma digitale PADES per la registrazione al PTT e per la firma dell’atto principale e degli allegati da depositare telematicamente.

Leggi dopo
Focus Focus

Verifica al “de cuius”? La corretta metodologia da adottare per la notifica dell’accertamento agli eredi

08 Luglio 2019 | di Antonino Marino

art. 65 DPR n. 600/73

Comunicazioni e notificazioni

La notifica dell’accertamento, nei confronti degli eredi del contribuente, esige la puntuale osservanza delle norme procedurali imposte dall’art. 65 DPR n. 600/1973. Il rispetto del metodo prescritto, non rappresenta fattore di mera rilevanza formale, in quanto direttamente incidente su un rapporto tributario avente un carattere peculiare, afferendo ad un soggetto non più esistente: il contribuente deceduto.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Rifiuti speciali, il produttore non è soggetto passivo TARI

04 Luglio 2019 | di La Redazione

CTP Venezia, sez. III, 8 maggio 2019, n. 606.pdf

Obbligazione tributaria

Ai fini della TARI, non può ritenersi corretta l’applicazione del prelievo sui rifiuti alle superfici specificamente destinate alle attività produttive, con la sola esclusione di quella parte di esse occupata dai macchinari...

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Cessione di immobili “strumentali per natura” e inversione contabile

04 Luglio 2019 | di Paola Aglietta

Obbligazione tributaria

La società srl A ha acquistato da un fallimento un complesso immobiliare, costituito da due immobili strumentali D07, acquistati in regime di imposta di registro. La società srl A, dopo 6 mesi dall'acquisto, e senza aver fatto alcun intervento di ristrutturazione, cede alla società srl B tale immobile. Si chiede se è corretto effettuare la vendita con inversione contabile, se si esercita l'opzione IVA.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Ammissibilità delle dichiarazioni di terzi e indagini bancarie

03 Luglio 2019 | di Maurizio Villani, Alessandra Rizzelli

Cass. 16 maggio 2019 n. 13174

Giudizio di primo grado

Il contribuente può introdurre, nel giudizio innanzi alle Commissioni tributarie, dichiarazioni rese da terzi in sede extraprocessuale. Tali dichiarazioni devono assurgere a rango di indizi, che necessitano di essere valutati congiuntamente ad altri elementi.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Accertamenti bancari e prova di incassi plurimi in contanti

02 Luglio 2019 | di La Redazione

CTP Caserta, sez. VI, 3 maggio 2019, n. 1866.pdf

Parti processuali

L’art. 32, comma 1, numeri 2 e 7, D.P.R. n. 600/1973, pone a carico del contribuente l’onere di fornire la prova dell’estraneità, delle movimentazioni finanziarie, ad operazioni imponibili...

Leggi dopo
News News

Disponibile il Massimario nazionale della giurisprudenza tributaria di merito

02 Luglio 2019 | di La Redazione

Giudizio di primo grado

Pubblicato il primo Massimario nazionale della giurisprudenza tributaria di merito. Sul sito della FNC è fruibile la versione completa della raccolta.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Valida la notifica con servizio postale privato in assenza di contestazioni

01 Luglio 2019 | di La Redazione

CTR Puglia, Bari

Comunicazioni e notificazioni

Sono veritiere le attestazioni relative alla notifica a mezzo di un operatore postale privato, in assenza di contestazione circa la veridicità dei dati contenuti nell’avviso di ricevimento.

Leggi dopo

Pagine