Bussola

IMU

Sommario

Inquadramento | Istituzione | Decorrenza | Presupposto dell’IMU | Soggetti passivi | Tipologie di immobili soggette al tributo | Base imponibile | Detrazioni per abitazione principale e relative pertinenze ante e post riforma IMU L. 27 dicembre 2013, n. 147 | Determinazione dell’imposta | Variazioni aliquote e detrazioni | Termini e modalità ordinarie di versamento dell’IMU | La c.d. Mini-IMU | Trattamento fiscale e contabile | Attività di controllo, accertamento, riscossione e rimborsi | Sanzioni e ravvedimento operoso | Contenzioso e strumenti deflativi | Riferimenti |

 

L’IMU (o IMUP), acronimo d’Imposta Municipale Unica (Propria), trae origine dal c.d. "decreto sul Federalismo Municipale" (D.Lgs. 14 marzo 2011 n. 23) il quale ha previsto che la stessa andasse a sostituire:   la componente immobiliare dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF); le relative addizionali dovute in relazione ai redditi fondiari relativi ai beni non locati; l’ICI (Imposta comunale sugli immobili).   L'IMU rappresenta un’imposta comunale il cui presupposto base è il possesso di immobili (fabbricati, aree edificabili o terreni agricoli)  compresi quelli situati all’estero per i quali, però, è stata prevista una specifica imposta patrimoniale (IVIE – Imposta sul Valore degli Immobili situati all’Estero) che potremmo di fatto considerare come una sorta di "IMU Estera". L’IMU, nel tempo ha subito notevoli cambiamenti in tema di esenzioni e riduzioni riconosciute ai soggetti passivi ad esempio:   esenzione dell’abitazione principale non di lusso (Legge di stabilità 2014); riduzione al 50% della base imponibile IMU (Legge di stabilità 2016); detassazione dei coltivatori dirette ed IAP (Legge di stabilità 2016). Rispetto allo scorso anno, non vi sono state novità legislative; pertanto, la disciplina IMU è sostanzialmente rimasta invariata.   In linea generale ...

Leggi dopo