Bussola

Accertamento d'ufficio

10 Gennaio 2017 |

Sommario

Inquadramento | Caratteristiche essenziali dell’istituto | Casi di applicabilità dell’accertamento d’ufficio | Accertamento sintetico del reddito | Riferimenti |

 

L’accertamento dell’Amministrazione finanziaria è basato sulla regolare presentazione da parte del contribuente della dichiarazione dei redditi ed è volta ad evidenziare incongruenze rispetto a quanto noto all’agenzia stessa. Qualora il contribuente ometta di presentare la dichiarazione o la presenti nulla, l’Amministrazione finanziaria ha facoltà di predisporre un accertamento d’ufficio regolato dall’articolo 41 D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600. Nell’accertamento d’ufficio il reddito viene determinato dall’Amministrazione finanziaria complessivamente anche tramite la ricostruzione, per quanto possibile, dei singoli redditi delle persone fisiche sulla base di dati o notizie comunque raccolti o venuti a sua conoscenza e, vista la gravità della situazione, possono essere presi quali indicatori di reddito anche presunzioni semplici ovvero presunzioni prive dei requisiti di: gravità; precisione; concordanza. L’unico limite disciplinato dal comma 3 dell’art. 41 D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, è quello riferito ai redditi fondiari che vengono comunque determinati in base alle risultanze catastali. Da quanto sopra analizzato si deduce l’importanza di presentare sempre e comunque la dichiarazione dei redditi, anche se tardiva, per non incorrere nell’accertamento d’ufficio che potreb...

Leggi dopo