Bussola

Accertamento con parametri presuntivi

19 Dicembre 2016 | ,

Sommario

Inquadramento | Introduzione | Parametri presuntivi | Soggetti passivi | Modelli Parametri di Impresa e Professioni 2016 | Scostamento dal valore standard | Accertamento da parametri presuntivi | Abolizione dei parametri ed istituzione degli indici sintetici di affidabilità | Riferimenti |

 

L’accertamento con parametri presuntivi è una forma di accertamento standardizzato che trae origine dall’art. 3, co. 179 - 189, Legge 28 Dicembre 1995, n. 549, che istituiva, appunto, i parametri quali strumenti utili alla lotta all’evasione. Tale forma di accertamento potrebbe essere suddiviso in quattro fasi: fase dell’elaborazione statistica, nella quale l’Agenzia delle Entrate determina in base a dati statistici il reddito “normale” che un contribuente appartenente ad un determinato settore e che svolge una determinata attività dovrebbe conseguire; fase dell’accertamento, nella quale l’Ufficio confronta il reddito “normale” determinato nella fase precedente con il reddito dichiarato dal singolo contribuente; fase del contraddittorio endoprocedimentale, nella quale l’Amministrazione avvia il procedimento di accertamento con adesione, invitando il contribuente ad esporre e documentare i fatti e le circostanze che giustifichino l’eventuale scostamento del reddito dichiarato da quello determinato dall’Ufficio con l’utilizzo dei parametri; fase dell’emissione dell’avviso di accertamento, con cui l’Agenzia determina il maggior reddito, le maggiori imposte ed irroga le sanzioni. La fase del contraddittorio è la più importante perchè permette all’Agenzia non solo di poter conclud...

Leggi dopo