News

Risoluzione delle controversie in materia fiscale, disposizioni di delega

21 Ottobre 2019 |

art. 8 L. 117/2019

Organi della giurisdizione tributaria

 

Il Governo dovrà apportare al D.Lgs. 546/92, contenente le disposizioni sul processo tributario, le modifiche e le integrazioni necessarie al corretto e integrale recepimento della Dir. 1852/2017/UE sui meccanismi di risoluzione delle controversie in materia fiscale (art. 8 L. 117/2019).

 

La direttiva - con recepimento previsto al 30 giugno 2019 - è finalizzata a garantire l'effettiva risoluzione delle controversie sull'interpretazione e sull'applicazione delle convenzioni fiscali bilaterali, con particolare riguardo alle doppie imposizioni del reddito e, dove applicabile, del capitale.

I soggetti interessati a risolvere una controversia fiscale hanno diritto di presentare un Reclamo alle Autorità competenti degli Stati membri interessati. Dopo l'avvio della “procedura amichevole“, gli Stati si devono adoperare per raggiungere un accordo entro 24 mesi.
 
Il Reclamo deve essere presentato entro tre anni dal ricevimento della prima notifica dell’azione che ha comportato o comporterà la questione controversa.

 

I decreti legislativi necessari per l'attuazione della direttiva saranno adottati su proposta del Ministro per gli affari europei e del Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con i Ministri della giustizia e degli affari esteri e della cooperazione internazionale.

 

Leggi dopo