News

Pubblicato in G.U. il decreto di differimento dei termini di versamento

È stato pubblicato nella G.U. del 17 agosto 2017 il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministeri del 3 agosto 2017 recante il differimento, per l'anno 2017, dei termini di effettuazione dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni fiscali.

In base ai primi due commi dell’art. 1 "i contribuenti titolari di reddito di impresa o di lavoro autonomo di cui all'art. 53, comma 1, del TUIR approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, tenuti entro il 30 giugno 2017 ai versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, da quelle in materia di imposta regionale sulle attività produttive e da quelle in materia di imposta sul valore aggiunto con la  maggiorazione dello 0,40% a titolo d'interesse per ogni mese o frazione di mese successivo al 16 marzo, effettuano i predetti versamenti:

 

a) entro il 20 luglio 2017 senza maggiorazione;

b) dal 21 luglio 2017 al 21 agosto 2017, maggiorando le somme da versare dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo. 

2. Le disposizioni di cui al comma 1 si applicano anche ai soggetti che partecipano a società, associazioni e imprese ai sensi degli articoli 5, 115 e 116 del TUIR, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917".

 

Per espressa previsione del comma 3, infine, il decreto ora pubblicato "sostituisce il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 20 luglio 2017, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 169 del 21 luglio 2017, recante differimento del termine di versamento delle imposte sui redditi, del quale sono fatti salvi gli effetti".

Leggi dopo