News

Permuta di cosa esistente con cosa futura: quando si genera la plusvalenza

 

In ipotesi di permuta di cosa esistente con cosa futura, la plusvalenza viene conseguita quando la cosa futura viene ad esistenza: nella permuta di terreno verso fabbricato, il momento coincide con la realizzazione della costruzione.

 

Nella fattispecie concreta, sia il giudice di primo grado sia quello di secondo grado, hanno errato nel ritenere legittimo un avviso dell'ufficio sul presupposto che la plusvalenza tassabile si fosse realizzata al momento della conclusione del contratto. Parimenti erronea era precedente pronuncia della CTR che ometteva di considerare la richiesta diretta alla riduzione della maggiore IVA richiesta per effetto di compensazione del credito IVA riportato nel rigo VL39 della dichiarazione presentata in anno di imposta precedente.

Leggi dopo