News

Passaggio della giurisdizione tributaria ai giudici della Corte dei Conti, perplessità dai commercialisti

30 Ottobre 2019 | Organi della giurisdizione tributaria

 

I Commercialisti sottolineano come l'ipotesi di accorpare il ruolo di giudice della spesa e di giudice delle entrate, con il contestuale passaggio della giurisdizione tributaria ai giudici della Corte dei Conti (con il graduale superamento delle attuali Commissioni tributarie, regionali e provinciali), desti molte perplessità: si andrebbe nella direzione di "una tutela preminente degli interessi dell’Amministrazione Finanziaria a scapito dei cittadini contribuenti" (Comunicato ADC e ANC 29 ottobre 2019).

 

In tema di giustizia tributaria appare opportuno procedere con una profonda riforma, così da garantirne l’efficienza sul piano operativo dei principi di terzietà, imparzialità e indipendenza. "Non può esistere, tuttavia, alcuna esigenza riformatrice in grado di legittimare interventi sostanzialmente impropri che rischiano di minare gli stessi principi ispiratori della giustizia tributaria, sacrificandoli ad una logica esclusivamente economica di garanzia delle entrate pubbliche".

Leggi dopo