News

Interventi che riducono il rischio sismico? Detrazione in aumento

Tra gli interventi della Legge di Bilancio 2018 vi sono: riqualificazione energetica in combinazione con la riduzione del rischio sismico, realizzati sulle parti comuni degli edifici condominiali.

Una delle novità più rilevanti è infatti rappresentata dalla detrazione riservata alle spese per la riqualificazione energetica. Un incremento pari all'80% o 85% qualora vi sia una riduzione del rischio sismico e riqualificazione energetica.

 

In genere gli interventi di riqualificazione energetica eseguiti su parti comuni degli edifici condominiali determinano una detrazione di IRPEF/IRES nella misura del 65%. È opportuno precisare che si tratta di un incentivo che si aggiunge rispetto all'eco-bonus e al sismabonusad oggi in vigore.

 

L'unica condizione posta è che gli edifici condominiali oggetto dei lavori dovranno ricadere nelle zone sismiche 1, 2 e 3.

Se gli interventi impattano determinando un passaggio ad una classe di rischio inferiore la detrazione sarà pari all’80%, per due classi di rischio inferiore invece la detrazione salirà all’85%. La ripartizione della detrazione avverrà in dieci quote annuali “su un ammontare delle spese non superiore a 136mila euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari di ciascun edificio”.

 

Leggi dopo