News

Criteri di valutazione della professionalità dei giudici negli spostamenti interni e nella progressione in carriera

04 Dicembre 2018 | Organi della giurisdizione tributaria

 

Pubblicata, in Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n. 281 del 03-12-2018), la Delibera C.P.G.T. 13 novembre 2018: a parziale rettifica della risoluzione n. 3-2017, del 5 dicembre 2017, illustra i criteri di valutazione della professionalità dei giudici tributari negli spostamenti interni e nella progressione in carriera.

 

La valutazione della laboriosità, come da tabella riportata nella Delibera, deve essere rapportata al triennio anteriore alla data di pubblicazione o cadenza del bando di concorso, come indicato dallo medesimo bando di concorso.

 

Riferimenti Punteggio
Numero delle sentenze depositate in  segreteria, valutate comparativamente con i dati statistici dell'ultimo triennio dei componenti della Commissione di appartenenza, con medesima funzione. da 0,00 a 3,00
Numero delle sentenze depositate in  segreteria, valutate comparativamente con il dato massimo di produttività, per la stessa funzione, desunto dai dati massimi delle commissioni in cui prestano servizio i concorrenti.   da 0,00 a 1,00 
Eventuali sentenze adottate in occasione di supplenze in altre sezioni e provvedimenti cautelari assunti. da 0,00 a 2,00 
Raffronto della produzione del singolo con quella degli altri giudici dell'ufficio di appartenenza, tenuto conto anche dell'attivita' di collaborazione alla gestione dell'ufficio (direttivi e semidirettivi) e dell'espletamento di altri incarichi nella Commissione di appartenenza (collaborazione/direzione dell'ufficio del massimario).  

 

 

Leggi dopo