Giurisprudenza commentata

Reato di dichiarazione fraudolenta attraverso operazioni inesistenti: la Cassazione utilizza una nozione ampia di fattura

04 Gennaio 2019 |

Cass. pen., sez. III

Dichiarazione fraudolenta

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Ai fini della sussistenza del reato di dichiarazione fraudolenta di cui all' art. 2 del D.Lgs. n. 74/2000, per fatture o altri documenti per operazioni inesistenti devono intendersi quelli che, a prescindere dal nomen, hanno l'attitudine, in base alle norme dell'ordinamento tributario, a fornire la prova delle operazioni in essi documentati.

Leggi dopo