Giurisprudenza commentata

L'irreperibilità del contribuente giustifica l'emissione dell'avviso di accertamento ante tempus?

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

In tema di verifica fiscale condotta presso la sede dell'impresa, l'inosservanza del termine dilatorio di sessanta giorni previsto dall'art. 12, comma 7, della L. n. 212/2000, per l'emanazione dell'avviso di accertamento non è giustificata, nell'ipotesi di irreperibilità del contribuente, dal breve lasso temporale intercorrente tra la scadenza del termine dilatorio e quella del termine di decadenza del potere accertativo.

Leggi dopo