Giurisprudenza commentata

La cessione gratuita a Vip di capi d'abbigliamento della maison rientra tra le spese di rappresentanza

28 Agosto 2018 |

Cass. Civ.

Deduzioni IRAP da IRES

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

I costi sostenuti per la produzione di capi d'abbigliamento destinati alla cessione gratuita a Vip si qualificano come spese di rappresentanza e non come spese di pubblicità, mancando una diretta aspettativa di ritorno commerciale conseguente a detta cessione. Il criterio discretivo tra spese di rappresentanza e spese di pubblicità risiede quindi nella diversità, anche strategica, degli obiettivi perseguiti.

Leggi dopo