Giurisprudenza commentata

Associazione non riconosciuta e debiti tributari: quando ne risponde (solidalmente) il legale rappresentante

29 Novembre 2018 |

Cass. civ., sez. trib.

Enti no profit

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

La responsabilità personale e solidale del legale rappresentante per i debiti tributari di un'associazione non riconosciuta si ricollega non solo all'effettività dell'ingerenza esercitata nell'attività gestoria dell'ente, ma anche al corretto adempimento degli obblighi tributari sul medesimo incombenti, dovendosi in concreto accertare se il rappresentante, pur non essendosi ingerito nell'attività negoziale del sodalizio, abbia adempiuto agli obblighi tributari, solo in tal caso potendo andare immune da corresponsabilità.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >