Focus

Norma fiscale agevolatrice: margini interpretativi nel rispetto della ratio legis e dei principi immanenti dell'ordinamento

Sommario

Premessa | La ratio legis quale bussola per la corretta identificazione dei margini interpretativi possibili anche in caso di norma fiscale agevolatrice | Cenni sulla natura giuridica dell'atto unilaterale d'obbligo. I modelli di amministrazione per accordi | I principi generali dell'ordinamento tributario contenuti nello Statuto del contribuente rappresentano criteri guida per il giudice nell'interpretazione delle norme tributarie | In conclusione |

 

L'ordinanza in rassegna risolve positivamente la possibilità di individuare margini interpretativi della norma fiscale agevolatrice, nonostante la natura di ius singulare che la caratterizza. A tale conclusione si giunge in ragione dei principi di collaborazione e buona fede di cui allo Statuto dei diritti del contribuente, le cui norme sono qualificate espressamente come principi generali dell'ordinamento tributario e che costituiscono, in quanto espressione dei principi immanenti dell'ordinamento, criteri guida per il giudice nell'interpretazione delle norme tributarie.

Leggi dopo