Focus

Le sanzioni amministrative relative alle violazioni nell'imposta sugli intrattenimenti

Sommario

Breve introduzione sulla tassazione del divertimento: dall'imposta sugli spettacoli all'imposta sugli intrattenimenti | L'impianto sanzionatorio nell'originaria versione del d.P.R. n. 640/1972 | La grande riforma sanzionatoria del 1997: il D.Lgs. 18 dicembre 1997, n. 473 | L'intervento del legislatore ad opera del D.Lgs. 30 marzo 2000, n. 99 e il neo introdotto D.Lgs. 24 settembre 2015, n. 158 | Le violazioni previste dall'art. 32, d.P.R. n. 640/1972, nella vigente formulazione | Le violazioni previste dall'art. 33, d.P.R. n. 640/1972 nella vigente formulazione | Il concorso di violazioni e la disciplina dell'illecito continuato | Conclusioni |

 

Il presente intervento ha lo scopo di analizzare le condotte illecite nell'imposta sugli intrattenimenti, anche alla luce delle importanti riforme del 1997 e del 2015, al fine di valutarne l'attualità, avendo particolare riguardo all'analisi delle disposizioni sanzionatorie per come si sono succedute nel tempo. Il sistema, nel suo complesso, appare adeguato all'odierno contesto; permane qualche dubbio sulla posizione dell'Amministrazione finanziaria circa l'applicabilità dell'illecito continuato.

Leggi dopo