Focus

La definizione agevolata dei PVC alla luce del Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 23 gennaio 2019

Sommario

La definizione agevolata dei processi verbali di constatazione | Il provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 23 gennaio 2019 | Cause ostative alla definizione agevolata | Periodi d'imposta definibili | Modalità e termini della dichiarazione | Società di persone e trasparenti | Versamento delle somme dovute | PVC aventi ad oggetto violazioni in materia di IVA all'importazione | Effetti della dichiarazione presentata per la definizione agevolata |

 

Con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate pubblicato il 23 gennaio ultimo scorso, prot. n. 17776/2019, vengono indicate le modalità operative per l’adesione alla definizione agevolata, al contempo chiarendo numerosi dei dubbi sorti intorno allo stesso istituto. In primo luogo, il Provvedimento chiarisce che può avvalersi della definizione agevolata anche il contribuente che ha omesso la presentazione della dichiarazione per il periodo di imposta oggetto del processo verbale, fermo restando che l’originaria dichiarazione è considerata comunque omessa. Inoltre, la definizione agevolata dei PVC è ammessa anche per le violazioni relative alle indebite compensazioni di crediti agevolativi.

Leggi dopo