Homepage

News News

IVA indetraibile e definizione agevolata: possibile il rimborso a favore del cedente

24 Aprile 2019 | di La Redazione

IVA

Nella fattispecie di definizione agevolata di controversia avente a oggetto un avviso di accertamento per il recupero dell’IVA indetraibile in capo al cessionario, il cedente può presentare domanda di rimborso entro il termine di due anni dalla data di restituzione al cessionario dell’importo pagato a titolo di rivalsa.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Il fallimento della società giustifica l'accertamento “sprint”

24 Aprile 2019 | di Sara Mecca

Cass. civ., sez. trib.

Verifiche fiscali

La dichiarazione di fallimento del contribuente sottoposto a verifica fiscale giustifica l'emissione dell'avviso di accertamento senza l'osservanza del termine dilatorio di sessanta giorni di cui all'art. 12, comma 7, dello Statuto del Contribuente. Ciò sia perché l'Erario ha urgenza di intervenire nella procedura concorsuale, senza che rilevi la possibilità di un'insinuazione tempestiva al passivo, poiché detto intervento può essere funzionale a proporre opposizioni volte a contestare le posizioni di altri creditori; sia perché il contribuente fallito perde la capacità di gestire il proprio patrimonio, sicché il predetto termine risulta incompatibile con l'attività del curatore.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

L’impugnazione della cartella sana eventuali vizi di notifica della stessa

24 Aprile 2019 | di La Redazione

CTP Parma

Comunicazioni e notificazioni

La notificazione, indipendentemente dalla modalità, è lo strumento con cui il soggetto creditore, in questo caso l'Agente della riscossione, cerca di portare a conoscenza del contribuente, presunto debitore, la pretesa creditoria...

Leggi dopo
Focus Focus

Sulla prova contraria a carico del contribuente nell'accertamento sintetico

24 Aprile 2019 | di Rosaria Giordano

Mezzi di prova

L'accertamento sintetico è molto utilizzato nell'ambito della ricostruzione in via induttiva del reddito delle persone fisiche. Il meccanismo si fonda sulla presunzione che ad una capacità di spesa determinata dall'acquisto di beni o investimenti, determinati secondo regolamento ministeriale, corrisponda, in conformità al principio della capacità contributiva, un determinato reddito. Il contribuente può peraltro addurre la prova contraria, sulle problematiche più ricorrenti relative alla quale si sofferma brevemente il contributo.

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

La detrazione dei costi per interventi energetici spetta a tutti coloro che sostengono l’onere

23 Aprile 2019 | di La Redazione

Detrazioni per risparmio energetico

Il presupposto per invocare la detrazione dei costi sostenuti per le spese relative ad interventi volti al risparmio energetico è costituito dall’aver effettivamente posto in essere detti interventi...

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

IMU dovuta proporzionalmente alla quota di possesso

23 Aprile 2019 | di Paola Aglietta

IMU

in tema di IMU vi risulta che vi sia responsabilità solidale dell'acquirente dell'immobile per l'imposta non pagata dal venditore?

Leggi dopo
Focus Focus

Qualificazione dei redditi percepiti dagli sportivi neo-residenti: compensi e corrispettivi

19 Aprile 2019 | di Stefano Oliva, Elio Andrea Palmitessa

IRPEF

Prosegue l'analisi della qualificazione dei redditi percepiti dagli sportivi neo-residenti nell’ambito del regime opzionale di imposta sostitutiva. Con riguardo alle attività di sfruttamento economico dei diritti all’immagine, la Legge 22 aprile 1941, n. 633 detta la regolamentazione sulla tutela del diritto d’autore, distinguendo fra i) “diritti d’autore” in senso stretto e ii) “diritti connessi” al diritto d’autore. Il diritto all’immagine degli sportivi è riconducibile a quest’ultima categoria (titolo II, capo VI, sezione II) ma anche, più in generale, all’art. 10 del Codice Civile in quanto alla tutela dei diritti alla personalità dell’individuo

Leggi dopo
News News

Definizione liti pendenti, rilevano le sentenze depositate al 24 ottobre scorso

19 Aprile 2019 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate, Risposta 18 aprile 2019, n. 110.pdf

Cartelle esattoriali

In ipotesi di soccombenza del Fisco in primo e secondo grado, qualora esso ottenga ragione in sede di legittimità, la controversia potrà essere definita con il pagamento del 15% del valore. La data da considerarsi per stimare gli importi da corrispondere il 24 ottobre 2018, coincidente con l’entrata in vigore del D.L. 23 ottobre 2018 n. 119.

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Condominio parziale e connesse operazioni fiscali

19 Aprile 2019 | di Francesco Schena

Abitazione

Nel piano seminterrato di un edificio condominiale dove erano presenti alcuni ampi locali commerciali sono stati realizzati circa trenta boxes. I relativi proprietari sostengono delle spese per la pulizia di una sola rampa comune, per la ricarica estintori, per l'acqua, per l'energia elettrica e piccoli lavori di manutenzione. Si chiede se debbano richiedere il codice fiscale in quanto condominio parziale ed effettuare le connesse operazioni fiscali (Dichiarazione 770 ecc.).

Leggi dopo
Casi e sentenze di merito Casi e sentenze di merito

Non configura abuso del diritto la rivalutazione e l’acquisto di azioni proprie

19 Aprile 2019 | di La Redazione

CTP Padova

Abuso del diritto o elusione

Per poter applicare il principio dell'abuso del diritto occorre individuare l’assenza di valide ragioni economiche e la presenza di un indebito vantaggio fiscale...

Leggi dopo

Pagine